+39 06 835 212 31

Via Francesco Gentile 135 – RM

Seguici su:

 

 

 

 

ARTICOLO PER IL PROGETTO #BLOGGING

Pubblichiamo il sesto articolo per il progetto #blogging scritto dall’alunna LOREDANA LIMONE

Quale lingua utilizzare in un corso e-learning?

La formazione e-learning è una modalità di insegnamento che utilizza le tecnologie informatiche per rendere la didattica più efficace, produttiva e interessante. La particolarità dei corsi e-learning è che possono essere seguiti in qualsiasi luogo ci si trovi attraverso un pc, un tablet o uno smartphone dotati di connessione internet. I tipi di corsi che possono essere sviluppati sono numerosissimi: da quelli su come diventare pasticceri a quelli sulla sicurezza o su temi manageriali.

L’inglese, essendo un linguaggio globale, viene molto utilizzato nella formazione e-learning, ma rimane il fatto che, quando si tratta di apprendimento, le persone si trovano più a proprio agio con la lingua madre.

Perciò per soddisfare gli standard di formazione di una forza lavoro multiculturale, occorre puntare su una buona localizzazione.

Cos’ è la localizzazione?

Si parla di localizzazione quando un corso e-learning viene adattato e trasformato per il paese a cui è rivolto. Le informazioni non sono semplicemente tradotte da una lingua all’altra, ma sono adattate in modo da essere trasmesse più efficacemente all’interno della cultura “target”.

L’obiettivo è quello di far sentire i contenuti come se fossero stati creati appositamente per il paese specifico.

Il compito della localizzazione è assicurare che la formazione rispecchi la mentalità di una comunità e il suo modo di vivere e di imparare.

Come possiamo rendere efficace la localizzazione?

In primo luogo, un corso e-learning viene sviluppato attraverso numerosi elementi come la grafica, le immagini, i simboli e l’umorismo, che possono provocare sensazioni diverse alle persone, a seconda del paese di origine.

Tutti questi elementi devono essere presi in considerazione quando si modifica un corso da una lingua a un’altra, perché non è solo il linguaggio che cambia, ma anche la cultura. Ad esempio alcuni colori in determinate culture potrebbero essere considerati sacri, o un simbolo potrebbe significare qualcosa di diverso a seconda del paese.

Perciò è essenziale che ogni elemento sia adeguatamente modificato per adattarsi al paese di destinazione. Per esempio è fondamentale utilizzare unità di tempo, valuta e sistemi di misurazioni accettati e comprensibili.

Con queste ed altre attenzioni durante il processo di localizzazione, è possibile assicurare che non vi siano problemi nei contenuti o elementi di confusione per i discenti, garantendo così che le conoscenze acquisite siano comprensibili e accurate.

Articolo scritto da: LOREDANA LIMONE

Con la supervisione della redazione di Piazza Copernico

Entra nel Team

Per mantenere elevato il livello di qualità del nostro lavoro, ricerchiamo costantemente professionisti di esperienza.