+39 06 835 212 31

Via Francesco Gentile 135 – RM

Seguici su:

 

 

 

 

Come può la formazione finanziata aiutarci in questa IV rivoluzione industriale?

A fianco  alle azioni proposte dal governo nel piano varato per l’Industria 4.0, all’interno della legge di Bilancio 2017, che propone un mix di incentivi fiscali, sostegno al venture capital, diffusione della banda ultralarga, formazione dalle scuole all’università, esiste per le nostre imprese, non solo in quelle manifatturiere, la possibilità di accedere al finanziamento di progetti formativi finalizzati all’innovazione nell’ambito degli avvisi che i fondi interprofessionali pubblicano annualmente.

 

Fondimpresa, ad esempio, con l’avviso n 5/2017 dà la possibilità, fino alle ore 13.00 del 16 giugno 2018, alle aziende aderenti al Fondo di finanziare piani condivisi per realizzare un progetto o un intervento di innovazione tecnologica di prodotto o di processo rivolto ai propri dipendenti. La grande sfida non è infatti solo tecnologica, ma riguarda soprattutto il fattore umano.

 

La formazione delle risorse umane ha e avrà un ruolo importantissimo affinché si attui qualsiasi processo innovativo all’interno di un’azienda.

Lo stesso avviso definisce che per accedere alla formazione finanziata il Piano da sottoporre ad ammissione “deve riguardare esclusivamente: Progetti o interventi di innovazione tecnologica che riguardano l’introduzione di nuovi prodotti e/o processi o un notevole miglioramento di quelli già esistenti, e che richiedono, in una o più fasi della realizzazione e/o del trasferimento, la formazione del personale interessato. Nel rispetto della definizione contenuta nel Reg. (UE) n. 651/2014: – sono compresi tutti i processi di definizione e implementazione di innovazioni tecnologiche di prodotto e di processo nell’impresa (inclusi cambiamenti significativi nelle tecniche, nelle attrezzature o nel software); “.

Il Piano deve inoltre prevedere, a pena di esclusione, la partecipazione di almeno uno di questi soggetti:

1. Università pubbliche e private riconosciute;

2. Enti di ricerca soggetti alla vigilanza del MIUR, laboratori pubblici e privati inclusi nell’apposito albo del MIUR;

3. altri Organismi di ricerca in possesso dei requisiti indicati nell’Avviso n. 5/2017.

Cerchi un punto di riferimento per sfruttare le opportunità offerte dai fondi interprofessionali?

Un partner esperto in grado di aiutarti a finanziare il progetto?

Elisa Pietrangeli
Responsabile Commerciale

Entra nel Team

Per mantenere elevato il livello di qualità del nostro lavoro, ricerchiamo costantemente professionisti di esperienza.